Nasce “Benecomune”: una scuola di politica aperta a tutti

Si è costituita a Savigliano il 12 ottobre u.s. l’Associazione Culturale “Benecomune – dalla politica alle politiche” che ha come scopo promuovere incontri formativi e informativi su temi della vita civile e politica.
Occasioni di approfondimento e confronto strutturate come una scuola di politica con già in programma i primi appuntamenti a partire dal prossimo 24 ottobre.
L’Associazione è apartitica e aperta a tutti coloro che vogliano farne parte e condividano la necessità di formare uomini e donne alla gestione del bene comune, animati da valori e dalla conoscenza di quanto ci circonda, con lo spirito costruttivo di chi vuole imparare, capire “come funziona”. I membri dell’associazione si occuperanno in primis di selezionare e individuare i temi da trattare invitando ad intervenire esperti del mondo politico e non, senza distinzioni di colore e appartenenza.
Nella prima sessione di incontri verranno approfondite le Istituzioni, a partire dall’Europa e le sue sfide, il rapporto fra Stato e Regioni, le Province e i Comuni. Il 24 ottobre e il 7 novembre i primi due incontri con l’Avv. Stefano Rossi e il dott. Franco Chittolina sull’Europa, poi a fine novembre una lezione del docente di diritto costituzionale prof. Andrea Giorgis sullo Stato e le Regioni, infine a gennaio gli appuntamenti sulle Province con l’ex presidente della provincia di Rimini Ferdinando Fabbri e sui Comuni con interventi ancora da definire.
L’Associazione “Benecomune” ha eletto Presidente Gianpiero Piola, Segretario Federica Somale, Tesoriere Giandomenico Demichelis, che insieme a Gianpiero Miraglio e Alessandro Bori costituiscono il Consiglio Direttivo.
L’appuntamento è pertanto per il primo incontro martedì 24 ottobre 2017 ore 20.45 a Savigliano presso la Sala Mutuo Soccorso (piazza Cesare Battisti): EUROPA le nuove sfide con l’intervento dell’avv. Stefano Rossi Coordinatore della Commissione Esteri ed Europa del Forum Nazionale dei Giovani.
L’incontro è pubblico e aperto a tutta la cittadinanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *