Il digitale ha cambiato l’approccio alla Politica?

Nel sesto appuntamento della Scuola di Politica dell’Associazione Benecomune uno dei temi più di attualità: quanto ha cambiato la comunicazione politica l’avvento di internet? Che il digitale rappresenti un elemento di innovazione e cambiamento in tutti i campi, dalle abitudini al business, è sotto gli occhi di tutti. Ma è in grado anche di cambiare e orientare le nostre scelte politiche? Con Valerio Ferrero, autore di “Inattivi Digitali”, amministratore di Etinet del gruppo Dada e di DigitalX, si è ampiamente trattato un argomento che già per definizione non si può esaurire e probabilmente non si riesce oggi a cogliere nei suoi molteplici effetti. Un intervento molto apprezzato dai partecipanti dell’evento del 22 marzo scorso, che hanno avuto modo di entrare gradatamente nei principali cambiamenti che le campagne elettorali di questi ultimi anni hanno avvertito e percepire il crescente effetto del dibattito “digitale” nel costruire e intercettare consenso e diffondere idee e messaggi ad un vasto pubblico.

L’accesso ad internet, l’utilizzo dei social media, gli utenti mobile… sono numeri che non si possono più sottovalutare ed occorre capirne il valore e gli effetti. Con il suo intervento Valerio Ferrero ha dato molte informazioni e fatto scaturire diverse riflessioni ma più che risposte sono nate nel pubblico tante domande. La coincidenza della vicenda datagate che coinvolge Facebook, le elezioni appena concluse, l’ascesa di forze definite populiste o antisistema, la difficoltà di raccontare la complessa realtà in cui viviamo, il grido di protesta di chi è avvolto dalla paura o dai problemi per tirare avanti ogni giorno, le reazioni di pancia a tante vicende che lasciano sconcerto nella società… sono tutte raccontate oggi dal digitale, che spesso ne amplia gli effetti e contenuti. Ci sono tanti aspetti positivi, non siamo distanti da una potenziale maggiore partecipazione, dal voto online, dal confronto continuo, ma ci sono anche rischi, siamo in fondo da troppo poco immersi in un mondo interconnesso, digitale e a portata di smartphone. Forse non ne siamo ancora sazi o semplicemente non abbiamo ancora capito come ne siamo immersi pericolosamente. Occorrerà prenderne presto coscienza e consapevolezza, ma certamente almeno per quanto concerne la politica, presto o tardi tutti dovranno farne i conti e non se ne può stare fuori…

Il video della serata, oltre ad essere disponibile sulla pagina Facebook dell’Associazione e anche salvato sul canale Youtube insieme alle registrazioni degli eventi passati (clicca qui per andare direttamente ai video).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *